Torciglione

Da Wikidonca.
Jump to navigation Jump to search

Cucinaperuginalogo.png    Cucina Perugina[modifica]


Torciglione


Dolce di pasta di mandorle, proveniente dalla zona del lago trasimeno, dalla forma di serpente attorcigliato a spirale (da qui il nome), guarnito di pinoli.


Ingredienti[modifica]

  • 500 gr di mandorle dolci
  • 30 gr di mandorle amare
  • 400 gr di zucchero a zollette
  • 100 gr di zucchero vanigliato
  • un limone
  • 80 gr di fecola
  • 100 gr di pinoli
  • 50 gr di ciliege candite
  • tre chiare d'uovo

Preparazione[modifica]

immergere le mandorle nell'acqua bollente, alzare il bollore, scolare le mandorle, sbucciarle, passarle in forno lievemente caldo per farle asciugare. pestare le mandorle nel mortaio di legno insieme allo zucchero, porre il composto sulla spianatoia, aggiungere la fecola, la buccia grattugiata del limone, lo zucchero vanigliato e impastare tutto con due chiare d'uovo lievemente sbattute. lavorare la pasta per brevissimo tempo, arrotolarla e formare un rotolo lungo 25 cm, assottigliarlo da un'estremità e dall'altra arrotolandolo in maniera da sembrare una testa di serpe. foderare con le ostie una placca da pasticceria, porvi sopra il rotolo di pasta attorcigliato su se stesso. poiché la pasta cuocendosi tende a espandersi, lasciare tra una spirale e l'altra un discreto spazio. montare lievemente la chiara d'uovo che è rimasta e con un pennello spalmarla sopra il torciglione. infilare su tutto il corpo i pinoli lasciandone fuori la metà e intercalarli con le ciliegine; al posto degli occhi incastonare un chicco di caffè, con un coltello poi incidere la pasta al posto della bocca e infilarvi una ciliegina. passare la placca in forno a calore moderato (160°) per circa tre quarti d'ora.